010 9135373 info@puntoprivacy.it

Codice della Privacy – Decreto Legislativo 196/2003

Il Codice della Privacy è Il Decreto Legislativo 196/2003 del  30 Giugno 2003.

Codice della Privacy

Il Codice della Privacy entra in vigore nel 2003 e raccoglie le disposizioni relative alla protezione della riservatezza dei singoli cittadini.

 

Il 1° gennaio 2004 è entrato in vigore il d.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003, denominato “Codice in materia di protezione dei dati personali”, meglio noto come codice della privacy.

Al codice della privacy è affidato il compito regolare la gestione dei dati personali o sensibili da parte di privati o enti pubblici . Essa deve avvenire nel rispetto dei diritti e delle libertà della persona. Pertanto il  Codice della Privacy , D.LGS 196/2003 raggruppa le disposizioni ,riunendo in un unico testo la legge 675 del 1996 e tutti i decreti e i regolamenti.

Il Testo unico, in aggiunta va questo ,tiene anche  conto della “giurisprudenza” del Garante e della direttiva Ue 2000/58 sulla riservatezza nelle comunicazioni elettroniche,

A chi si applica il Codice della Privacy

Il  Codice della privacy introduce nuove garanzie per i cittadini, la razionalizzazione delle norme esistenti e la semplificazione degli adempimenti. Sostituisce perciò  la legge “madre” sulla protezione dei dati, la n. 675 del 1996.

Per capire meglio il decreto legge , diciamo che il Codice Privacy è , diviso in tre parti:

la prima parte è dedicata alle disposizioni generali, e tratta gli adempimenti e le regole del trattamento dei settori Pubblico e privato;

– la seconda parte  è la parte speciale dedicata molto di più a settori specifici .In questa vengono disciplinati aspetti come informazione giuridica, notificazioni di atti giudiziari, dati sui comportamenti debitori.  Vengono regolati inoltre il settore degli organismi sanitari e quella dei controlli sui lavoratori;

– la terza parte affronta la materia delle tutele amministrative e giurisdizionali con il consolidamento delle sanzioni amministrative e penali e con le disposizioni relative del Garante. L’Ufficio del Garante (art. 153) è quello che, in piena autonomia e indipendenza di giudizio e di valutazione, è chiamato a monitorare l’applicazione della norma (art. 154).

 Consulta il Codice della Privacy